Patentino per Carrelli Elevatori Muletti

Come si svolge il corso

Il corso è suddiviso in una parte teorica ed una pratica durante la quale con l’aiuto di un istruttore, verranno effettuate delle manovre utilizzando carrelli elevatori sia elettrici che diesel, le manovre prevedono il trasporto e la movimentazione di carichi con diverse caratteristiche ad altezze variabili. Prima delle manovre vengono illustrati tutti i dispositivi di sicurezza e di comando per dare modo anche ai meno esperti, di eseguire correttamente le operazioni necessarie. Durante la prima parte teorica vengono trattate tutte e tre le tipologie di carrelli elevatori.

*Durante le prove pratiche il corsista può scegliere se ottenere l’abilitazione per una sola tipologia di carrello e tutte e tre, in base alla scelta verrà utilizzata una o più tipologie di attrezzature.

Il corso di formazione per ottenere l’abilitazione all’utilizzo di carrelli elevatori previsto dall’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012 in attuazione dell’articolo 73 del Decreto Legislativo 81 del 2008, suddivide i carrelli elevatori con conducente a bordo in tre sotto categorie: carrelli industriali semoventi, carrelli a braccio telescopico e carrelli telescopici rotativi.

 

  • I carrelli industriali semoventi, comunemente chiamati “Muletti” sono tra le attrezzature più utilizzate nei magazzini, permettono di impilare, spostare e sollevare carichi anche in ambienti molto stretti, possono raggiungere delle altezze notevoli ed avere delle tecnologie differenti in base all’impiego che ne viene fatto, basta pensare ai carrelli retrattili, carrelli trilaterali e carrelli dotati di accessori come pinze o forche telescopiche. Questi carrelli, viste le caratteristiche di impiego, espongono il lavoratore a dei rischi specifici come il ribaltamento o lo schiacciamento.
  • Durante il corso di formazione per l’abilitazione all’utilizzo di carrelli industriali semoventi verranno affrontate le condizioni che possono causare un infortunio o una malattia professionale, vengono illustrate le soluzioni tecnologiche ed i comportamenti da tenere quotidianamente, oltre ai controlli e la manutenzione ordinaria alla quale il lavoratore ha l’obbligo di provvedere.
  • Compreso nel prezzo: Lezioni teoriche online o in aula, guida del carrello e manovre di sollevamento e trasporto dei carichi, attestato, patentino plastificato e assicurazione contro gli infortuni personale.

 

 

Scheda del corso

Durata del corso

Il corso per carrelli elevatori muletti ha una durata di 12 ore, è suddiviso in 8 ore di teoria il primo giorno e 4 ore di pratica il secondo giorno, per i  carrelli telescopici e carrelli rotativi sono previste 4 ore aggiuntive di pratica con guida e manovre.

Docenti

I corpo docenti è composto da personale altamente qualificato in possesso di laurea in sicurezza sul lavoro e istruttori per la pratica con molti anni di esperienza nella guida dei carrelli elevatori, sollevatori e muletti.

Mezzi 

Viene garantito l’utilizzo di tutti i mezzi per i quali si vuole ottenere l’abilitazione. Verranno impiegate una quantità di mezzi idonei a garantire a tutti gli iscritti l’adeguata formazione pratica.

Prova pratica 

La prova di guida dei carrelli elevatori si svolge su un ampio piazzale suddiviso in due zone per garantire l’utilizzo contemporaneo dei mezzi, gli istruttori seguono singolarmente ogni corsista partendo dalle manovre base fino ad arrivare alle tecniche avanzate di utilizzo.

Programma del corso

Modulo giuridico – normativo per carrelli elevatori (1 ora)

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008).
Responsabilità dell’operatore.

Modulo tecnico per carrelli elevatori (7 ore)

Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interne: dai transpallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso. Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).

Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo.

Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilita del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia). Portata del carrello elevatore. Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.

Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.). Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex ecc., ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d’emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie di funzionamento).

Freni (freno di stazionamento e di servizio). Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all’ambiente.

Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva.
Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).

Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prove, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello.
Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedure di sicurezza durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo.

Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc.. Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità.
Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.. Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guide del carrello ed in particolare ai rischi riferibili:
a) all’ambiente di lavoro;
b) al rapporto uomo/macchina;
c) allo stato di salute del guidatore.
Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi.

Modulo pratico per carrelli elevatori (4 ore)

Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Descrizione del modulo pratico

Il corso pratico dei carrelli elevatori “muletti” prevede un’illustrazione di tutti i componenti che compongono il mezzo, telaio, sistemi di sicurezza montati sul muletto, posto di guida, ricarica delle batterie ecc. Dopo aver preso visione di tutti i componenti e aver illustrato le parti principali dei carrelli elevatori si passa alla guida vera e propria del muletto, simulando le varie situazioni presenti in una attività lavorativa.

Il corsista inizierà a prendere confidenza con il carrello ed il suo funzionamento provando i dispositivi di manovra, i freni, il movimento delle forche e valutando l’ingombro del carrello elevatore in modo da evitare durante il lavoro, spiacevoli incidenti che potrebbero portare al danneggiamento di strutture presenti sul luogo di lavoro.

Le manovre con il carrello vengono effettuate sia a terra con o senza carico, sia utilizzando delle scaffalature che consentono di accatastare i carichi a differenti altezze. Durante tutta la prova il corsista è affiancato da un docente esperto in sicurezza sul lavoro e da un istruttore esperto nella guada e nelle tecniche di utilizzo dei carrelli elevatori, potrà quindi apprendere le giuste manovre che permettono una resa del lavoratore in termini di produttività mantenendo un alto standard di sicurezza.

Richiedi Informazioni sui Corsi

Se vuoi ricevere ulteriori dettagli su un Corso , compila il form, ti ricontatteremo al più presto.